Vai ai contenuti
Vai al menu del sito

rss twitter youtube facebook livestream
webmail

torna su



Sei qui: HOME > In evidenza

Manifestazioni
La Puglia celebra la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” promossa da Libera e Avviso Pubblico

Bookmark and Share
Data: 19.03.2021

Dal 1996, il 21 marzo di ogni anno, primo giorno di primavera, Avviso Pubblico e Libera ricordano le vittime innocenti delle mafie, dalla fine dell’800 ad oggi, di cui si è riusciti a ricostruire la storia.

Dal 2017, quella che è stata definita la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie è stata ufficialmente riconosciuta da una legge dello Stato.

Quest’anno, come lo scorso anno, a causa delle restrizioni stabilite per evitare il diffondersi del Covid-19, non sarà purtroppo possibile celebrare la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie in una sola città italiana, come è sempre accaduto negli anni precedenti.

Si è deciso pertanto, in accordo con Libera e con le altre Associazioni, di organizzare sabato 20 marzo tanti eventi su tutto il territorio nazionale, nel rigoroso rispetto delle norme che impongono di evitare assembramenti.

La Puglia ha deciso di celebrare la ventiseiesima edizione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie con un incontro in streaming, organizzato dal Coordinamento regionale di Avviso Pubblico e dal Tavolo della legalità di Monte Sant’Angelo, che si svolgerà sabato 20 marzo 2021, a partire dalle ore 18,30.

L’iniziativa sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook del quotidiano DOMANI, oltre che di Avviso Pubblico.

All’incontro, dopo i saluti istituzionali di MICHELE ABBATICCHIO, Vicepresidente nazionale di Avviso Pubblico e sindaco di Bitonto e di GIOVANNI VERGURA, Presidente del Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo, interverranno:

PIERPAOLO d’ARIENZO, sindaco di Monte Sant’Angelo (Fg) e Coordinatore di Avviso Pubblico Puglia;
MARIO DABBICCO, Coordinatore Libera Puglia;
Mons. PADRE FRANCO MOSCONE, Arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo.

A seguire DANIELA MARCONE, figlia di Francesco e vicepresidente nazionale di Libera e ARCANGELA PETRUCCI, moglie di Luigi Luciani, vittima della "strage di San Marco”, porteranno le loro testimonianze.

Concluderà l’incontro il Presidente della Regione Puglia, MICHELE EMILIANO.

Modera l'evento GIULIANO FOSCHINI, giornalista di Repubblica.


A ricordare e riveder le stelle è lo slogan scelto per questo 21 marzo. Uno slogan composito, che racchiude molti significati. Il titolo della Giornata vuole essere un inno alla vita, allo sguardo verso un orizzonte migliore da costruire insieme, a partire dalla memoria di chi quella vita ci ha lasciato, come un testimone nelle mani di un corridore che deve vincere la gara più importante, quella per l’affermazione del bene collettivo, del bene comune. L'obiettivo è un coinvolgimento ampio di tutto il territorio nazionale, con tanti collegamenti internazionali in Europa, Africa, America Latina: per le istituzioni e per la società civile sarà occasione per lanciare un segnale concreto di impegno comune contro le mafie e la corruzione.

 

 

torna su