DA LUNEDÌ 4 MAGGIO APERTURA CONTINGENTATA DEI CIMITERI COMUNALI

Pubblicato il 30 aprile 2020 • Avvisi

l Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, ha emesso l’ordinanza per l’apertura dei cimiteri comunali, il Cimitero capoluogo e il Cimitero della frazione Macchia – marina di Monte Sant’Angelo. Da lunedì 4 al 17 maggio, infatti, si potrà accedere ai cimiteri tre giorni a settimana, il lunedì/mercoledì/venerdì, dalle ore 8 alle ore 12 con delle prescrizioni: distanza di 2 metri tra le persone, obbligatorie mascherine e guanti, accessi gestiti dal personale comunale per evitare assembramenti, visite da 30 minuti e riti funebri  - consentiti nello spazio aperto antistante la chiesa - per 15 persone.

A seguito dell’ordinanza del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano (la 214 del 28 aprile 2020) con la quale, tra le altre cose, ha disposto l’apertura dei cimiteri “condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramento di visitatori”, il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, ha firmato l’ordinanza (la 36 del 30 aprile 2020) – “allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 nonché limitare gli spostamenti delle persone, così da ridurre al minimo le occasioni di potenziale diffusione dell’epidemia, trattandosi di luogo ad alta densità di frequentazione”.

Nello specifico, il Sindaco ha disposto: che dal 4 al 17 Maggio 2020 e comunque fino alla cessazione dell’emergenza salvo diverse disposizioni nazionali, regionali e locali, è consentito l’ingresso al Cimitero comunale Capoluogo e al Cimitero comunale della Frazione Macchia – Marina di Monte Sant’Angelo, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 8 alle ore 12.

L’accesso è subordinato al rispetto delle seguenti prescrizioni: l’accesso deve avvenire nel rispetto dell’obbligo di distanziamento di 2 mt tra le persone; l’accesso al cimitero è consentito a persone munite di mascherina e guanti; la visita ai defunti non dovrà avere una durata superiore ai 30 minuti; l’accesso sarà garantito in modo limitato da parte del personale comunale addetto, al fine di evitare assembramenti; è ammesso l’accesso ai soli congiunti per lo svolgimento di riti funebri, in numero massimo di 15 persone; è consentito lo svolgimento dei riti funebri nello spazio aperto antistante la chiesa (ex ossario), con distanziamento di 2 mt minimo tra i partecipanti alla funzione.

L’inottemperanza alle disposizioni del presente provvedimento comporta l’applicazione delle sanzioni di legge e di quelle di cui all’art 4. del D. L. n. 19 del 25 marzo 2020 e l’effettuazione dei controlli e l’applicazione delle disposizioni, naturalmente, è demandata ai competenti organi di vigilanza (Polizia Locale, Carabinieri, Forze dell’ordine, ecc.).


Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy