Dal 5 al 9 maggio torna in streaming il festival Michael che celebra l’Arcangelo e i due Siti UNESCO di Monte Sant’Angelo

Pubblicato il 3 maggio 2021 • Manifestazioni

Dal 5 al 9 maggio si terrà la quarta edizione (la seconda in streaming a causa della pandemia) di MICHAEL | Festival del patrimonio culturale, spirituale, naturale, enogastronomico della Città dei due Siti UNESCO (Monte Sant’Angelo | Parco Nazionale del Gargano | Puglia).

Tra gli eventi: l’apertura il 5 alle ore 17 con una mostra multimediale internazionale dedicata ai 3 monti dell’Arcangelo in Europa, Monte Sant’Angelo, Sacra di San Michele in Piemonte e Mont Saint-Michel con i sindaci dei territori;

sabato 8, per i festeggiamenti di San Michele, alle ore 20 anteprima di presentazione dell’album “Sacred mount” di Giovannangelo de Gennaro & Ensemble Calixtinus.

Tutti gli eventi si terranno in diretta streaming su www.facebook.com/ComuneMonteSantAngelo e sui canali social dei partner.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Partita, inoltre, la macchina organizzativa per il 25 giugno quando Monte Sant’Angelo e i Longobardi in Italia celebreranno i 10 anni dal riconoscimento UNESCO.

“Promuovere Michael per noi significa promuovere la nostra identità, la nostra cultura e la nostra storia. Un progetto internazionale che, in nome dell'Arcangelo, ci unisce al Piemonte e alla Francia per lavorare ad una visione comune" - dichiara il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d'Arienzo, che prosegue - “Il Festival, anche quest'anno si terrà in streaming, ma tante sono le novità e gli appuntamenti per promuovere la città dei due siti UNESCO, il brand che abbiamo creato e che vogliamo promuovere anche attraverso eventi come questo, una vera vetrina delle nostre eccellenze”.

Per l’Assessore alla cultura e al turismo della Città di Monte Sant’Angelo, Rosa Palomba - ”I turismi culturale, spirituale, naturale, enogastronomico rappresentano degli asset fondamentali per la nostra città. In un momento particolarmente difficile per le destinazioni abbiamo voluto comunque promuovere il festival Michael, anche se in questa formula streaming, come uno strumento di promozione sia culturale che turistica della città che vedrà tra le sue attività anche delle speciali visite guidate multimediali che saranno trasmesse su importanti canali social regionali e nazionali (come PugliaEvents, WeareinPuglia, Corriere del Mezzogiorno, Longobardi in Italia, Parco del Gargano). Un festival ricco di appuntamenti culturali che mira ad esaltare tutta la bellezza e le potenzialità che la nostra città ha da offrire. Uno strumento di promozione e un invito, sperando tornino presto le migliaia di turisti per le bianche vie della Città dei due Siti UNESCO e quindi economia per le attività turistiche e commerciali”.

FESTIVAL MICHAEL - Un progetto/evento, un Festival culturale che celebra la figura dell’Arcangelo Michele nel mondo e i due Siti UNESCO di Monte Sant’Angelo, le tracce longobarde nel Santuario di San Michele (dal 2011 nel sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)” e le faggete vetuste della Foresta Umbra (dal 2017, grazie al Parco, nel bene transnazionale “Antiche faggete primordiali d’Europa”).
1121 sono i siti nel mondo, 55 in Italia, 4 in Puglia. Monte Sant’Angelo (insieme a Tivoli) rappresenta un unicum nazionale: sono solo due, infatti, i comuni italiani a detenere due riconoscimenti UNESCO.
Secondo la tradizione fu proprio l’8 maggio il giorno in cui l’Arcangelo, alla metà del VII secolo, assicurò ai Longobardi la vittoria sui Bizantini. I Longobardi fecero della Grotta dell’Arcangelo sul Monte Gargano il loro Santuario nazionale e di San Michele il loro protettore.
Le tracce longobarde (strutture, ambienti, iscrizioni) sono ancora oggi conservate al di sotto della Grotta, nel Santuario Altomedievale, nella Galleria Longobarda che ospita il Museo lapidario dei Musei TECUM.

Quattro le sezioni della quarta edizione del Festival: alle ore 10.30 MICHAEL E LA LEGALITÀ, “Tavolo permanente sulla legalità” - promosso dalle agenzie educative della città (scuole, parrocchie, associazioni, enti) con il claim “Monte Sant’Angelo comunità organizzata” - con appuntamenti e incontri che celebrano la “vittoria del bene sul male”; alle ore 17 MICHAEL E LA STORIA, ciclo di incontri promossi dal Centro di Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro; alle ore 18 MICHAEL E LA CITTÀ DEI DUE SITI UNESCO, visite multimediali con le guide turistiche nei Beni culturali della Città; alle ore 20 patrimONio, una faro acceso sul patrimonio immateriale artistico e culturale.

Il programma.

Venerdì 30 aprile si è tenuta l’anteprima del Festival con l’INTERNATIONAL JAZZ DAY, l’evento provlamato dall’UNESCO e celebrato in 190 Paesi. Monte Sant’Angelo l’ha celebrato con un concerto in streaming dal Teatro dal Verme di Milano del compianto Maestro Premio Oscar della Fisarmonica, Peppino Principe, originario di Monte Sant’Angelo, scomparso a 91 anni nel 2021. Tanti gli ospiti speciali del concerto, grandi nomi del jazz italiano: da Laura Fedele a Bruno de Filippi, da Franco Cerri a Tullio de Piscopo. Link https://www.facebook.com/comunemontesantangelo/videos/4339669209417821

MICHAEL E LA LEGALITÀ | Cinque grandi appuntamenti in programma alle ore 10.30 - per la rassegna promossa dal Tavolo permanente sulla legalità.

Mercoledì 5 l’apertura con l’incontro proprio dedicato a “MICHAEL E LA LEGALITÀ”: la figura dell’Arcangelo indagata dal punto di vista culturale, spirituale, della giustizia. Interverranno il Questore, il Prefetto Michele di Bari del Ministero dell’Interno, don Gaetano Saracino, la professoressa Gioia Bertelli dell’Università di Bari con la quale sarà inaugurata la mostra iconografica dedicata all’Arcangelo nel mondo (con il supporto della Pro Loco e dell’Associazione Centro Studi storico archeologici del Gargano). Tra i saluti quello dell’Assessore regionale all’Istruzione, Sebastiano Leo.
Giovedì 6 maggio presentazione del libro “Ti mangio il cuore” di Carlo Bonini e Giuliano Foschini e a seguire l’incontro “Il ruolo della comunicazione nella lotta alle mafie” con Foschini, Daniele Piervincenzi, Paolo Borrometi, Giulia Migneco (Avviso Pubblico), Elena Ciccarello (Libera).
Venerdì 7 l’incontro “Sogno e legalità” con Michele Illiceto, Leonardo Palmisano, Pietro Fragrasso.
Sabato 8 doppio appuntamento: al mattino l’incontro dedicato all’ambiente e al pomeriggio la presentazione del libro sulla Quarta mafia. “Ambiente e legalità”, alle ore 10.30, con il Presidente del Parco del Gargano Pazienza, il Presidente di Legambiente Puglia e del Parco dell’Alta Murgia Francesco Tarantini, il Presidente della Commissione dell’Area marina protetta “Costa degli Infreschi e della Masseta” Dario Vassallo.
“Quarta mafia. La criminalità organizzata foggiana nel racconto di un magistrato sul fronte” è il titolo del libro di Antonio Laronga che sarà presentato alle ore 19.


MICHAEL E LA STORIA | Con il Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro - diretto dalla professoressa Immacolata Aulisa - si approfondiranno diverse tematiche dedicate all’Arcangelo e ai luoghi a lui dedicati. In apertura, il 5 maggio, la presentazione in anteprima del volume “Il pellegrinaggio micaelico nel Medioevo” con Giorgio Otranto e Renato Stopani. In programma dal 6 al 9, alle ore 17, gli interventi dei docenti: dell’Università di Bari Paola De Santis, Annamaria Tripputi, Rosanna Bianco, Alessandro Lagioia; dell’Università di Foggia con Renzo Infante; dell’Università di Torino con il prof. Giuseppe Sergi; dell’Università di Salerno con Alessandro di Muro; di Tessa Canella dell’Università Sapienza di Roma.

MICHAEL E LA CITTÀ DEI DUE SITI UNESCO | 4 giorni, da giovedì 6 a domenica 9, tutti i giorni, alle ore 18, speciali e innovative visite guidate multimediali alla scoperta della Città dei due Siti UNESCO e dei suoi percorsi turistici e culturali. Le guide turistiche della Città (Lea Basta, Giuseppe Palumbo, Matteo Falcone e Andrea Stuppiello) racconteranno la storia e i Beni mentre virtualmente si troveranno direttamente nei luoghi. Un vero e proprio virtual tour alla scoperta del Santuario e delle tracce longobarde, del Castello, del Battistero di San Giovanni in Tumba detto “Tomba di Rotari”, della Chiesa di Santa Maria Maggiore e dei suoi affreschi, del centro storico, del MeTA (Museo Etnografico Tancredi), della Foresta Umbra e dell’Abbazia e degli Eremi di Santa Maria di Pulsano.

patrimONio | Un faro acceso sul patrimonio immateriale artistico e culturale. Una rassegna che celebra i patrimoni: il Corteo storico delle apparizioni di San Michele Arcangelo dell’Associazione Insieme Per… (mercoledì 5), il Teatro Pubblico Pugliese (giovedì 6 proiezione dello spettacolo “I racconti dell’Arcangelo” nel progetto “Indovina chi viene a (s)cena”), “Mònde - Festa del cinema sui cammini” (venerdì 7 proiezione in anteprima del documentario “The pathfinder - road to Finisterre”), Giovannangelo de Gennaro & l’ensemble Calixtinus che sabato 8 presenteranno in anteprima il nuovo album, “Sacred Mount”. La chiusura - domenica 9 maggio - è affidata al concerto di musica sacra eseguito dagli Ensembles barocchi “Musica perdura e ducale baroque” direttamente dalla Grotta di San Michele.

FESTIVAL MICHAEL, LE PASSATE EDIZIONI | Il Festival, ideato e coordinato dal Comune di Monte Sant’Angelo, è promosso in collaborazione con il Santuario di San Michele Arcangelo, con l’Ente Parco nazionale del Gargano, con il Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro e con l’Associazione Italia Langobardorum.

Negli anni, il Festival ha ospitato: i concerti del Premio Oscar Nicola Piovani, di Sergio Cammariere, di Antonella Ruggiero, il musical “San Michele, l’Angelo dell’Apocalisse”, l’opera lirica dedicata all’Arcangelo del compianto Oscar della fisarmonica Peppino Principe, mostre, incontri/presentazioni/convegni/conferenze, proiezioni, eventi collaterali (laboratori didattici, degustazioni, visite guidate, escursioni).

Nell’ambito del Festival sono state create importanti reti con Santiago di Compostella, con i Siti UNESCO di Puglia e Basilicata (Andria-Alberobello-Matera), con i grandi Santuari di Puglia (San Giovanni Rotondo e Bari), con la Sacra di San Michele in Piemonte ed è stato realizzato il gemellaggio internazionale con l’Abbazia francese di Mont Saint-Michel.

#Michael2018 (programma https://bit.ly/2yE0SFW | resoconto https://bit.ly/2WHwDpu

#Michael2019 (programma https://bit.ly/2Wfuv9J | resoconto https://bit.ly/2zjKgmP

#Michael2020 (programma https://bit.ly/3gXYGwW | resoconto https://bit.ly/2SmIlHL

La quarta edizione del Festival è organizzata da:

Comune di Monte Sant’Angelo (Assessorato cultura e turismo | Presidenza Consiglio comunale) | Ente Parco Nazionale del Gargano | Santuario di San Michele Arcangelo | Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro | Associazione Italia Langobardorum

in collaborazione con: Comune di Avigliana (Torino) | Comune di Mont Saint-Michel (Francia) | Tavolo permanente sulla legalità (scuole, associazioni, parrocchie, enti e organizzazioni), Avviso Pubblico (Enti locali antimafia) | ARET (Agenzia Regionale del Turismo) Pugliapromozione | Teatro Pubblico Pugliese | Apulia Film Commission | Pro Loco | Associazione “I Borghi più belli di Italia” | Corriere del Mezzogiorno (Napoli-Matera-Bari) | MAD - Memorie Audiovisive della Daunia | Centro Studi Storico Archeologici del Gargano | Associazione Fisa Club | Centro Studi Romei | Ecogargano | Comitato Festa Patronale | Associazione Bantù | Associazione Monte Sant’Angelo Francigena | Associazione Insieme Per…

Il coordinatore del Festival | Pasquale GATTA (Staff del sindaco - comunicazione e promozione)

L’Assessore alla cultura, turismo, istruzione - Rosa PALOMBA | Il Presidente del Consiglio comunale - Giovanni VERGURA

Il Sindaco - Pierpaolo d’ARIENZO


Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy