L’8 maggio a Monte Sant’Angelo si celebra l’Arcangelo Michele: il programma di sabato 8 del Festival #Michael2021 Bookmark and Share

Pubblicato il 7 maggio 2021 • Manifestazioni

Sabato 8 si celebra San Michele e le apparizioni sul Monte Gargano con il Cardinale João Braì de Aviz, l’incontro “Ambiente e legalità”, visita guidata multimediale nel Santuario e sulle tracce longobarde, il laboratorio con il racconto delle apparizioni ai più piccoli e la presentazione in anteprima del nuovo album di Giovannangelo de Gennaro & Ensemble Calixtinus, Sacred Mount.

Quarta giornata per MICHAEL | Festival del patrimonio culturale, spirituale, naturale, enogastronomico della Città dei due Siti UNESCO. Per celebrare il Dies Festus delle Apparizioni dell’Arcangelo sul Monte Gargano la Santa Messa delle ore 10.30 nella Grotta sarà celebrata dal Cardinale João Braì de Aviz e concelebrata dall’Arcivescovo Franco Moscone. Alle ore 12 sarà accesa la “Lampada della speranza”. Nel festival: per “Michael e la legalità” alle ore 10.30 l’incontro “Ambiente e legalità” con i Presidenti dei Parchi nazionali Pazienza (Gargano) e Tarantini (Alta Murgia) e Dario Vassallo; per “Michael e la storia” alle ore 17 in dialogo con Anna Maria Tripputi e Rosanna Bianco; per “Michael e la Città dei due Siti UNESCO”, alle ore 16 il laboratorio per i più piccoli dedicato al racconto delle apparizioni (su prenotazione) e alle ore 18 le visite guidate multimediali alla scoperta del Santuario dell’Arcangelo Michele e delle tracce dei Longobardi patrimonio UNESCO; alle ore 20, nella rassegna “patrimONio”, la presentazione in anteprima del nuovo album di Giovannangelo de Gennaro & Esemble Calixtinus, Sacred Mount. 

Il programma completo del Festival: bit.ly/Michael2021 

Fino al 9 maggio, in live streaming, si terranno incontri, presentazioni, visite guidate multimediali, eventi che celebrano l’Arcangelo nel mondo e i due Siti UNESCO di Monte Sant’Angelo e del Gargano (tracce longobarde del Santuario di San Michele Arcangelo nel sito seriale “I longobardi in Italia” e le faggete vetuste della Foresta Umbra nel bene transnazionale “Antiche faggete primordiali d’Europa”).

 

Il programma di sabato 8 maggio, Dies Festus. Secondo la tradizione fu proprio l’8 maggio il giorno in cui l’Arcangelo, alla metà del VII secolo, assicurò ai Longobardi la vittoria sui Bizantini. I Longobardi fecero della Grotta dell’Arcangelo sul Monte Gargano il loro Santuario nazionale e di San Michele il loro protettore. Le tracce longobarde (strutture, ambienti, iscrizioni) sono ancora oggi conservate al di sotto della Grotta, nel Santuario Altomedievale, nella Galleria Longobarda che ospita il Museo lapidario dei Musei TECUM.

MICHAEL E LA LEGALITÀ | Doppio appuntamento in programma. 

Alle ore 10.30, per “Michael e la legalità” promosso dal Tavolo permanente sulla legalità con le scuole/parrocchie/associazioni/enti, l’incontro “Ambiente e legalità”. Con Giovanni Vergura (Presidente Consiglio comunale Monte Sant’Angelo), Pasquale Pazienza (Presidente Parco Nazionale del Gargano), Francesco Tarantini (Presidente Legambiente Puglia e Presidente Parco Alta Murgia), Dario Vassallo (Presidente della Commissione Area Marina protetta “Costa degli Infreschi e della Masseta”).

Alle ore 19 l’incontro “LA QUARTA MAFIA”, presentazione del libro “Quarta mafia. La criminalità organizzata foggiana nel racconto di un magistrato sul fronte”. Dialogo con l’autore, Antonio Laronga.

MICHAEL E LA STORIA | Alle ore 17, per il ciclo di incontri promosso dal Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, il dialogo con ANNA MARIA TRIPPUTI (Università di Bari) in “Ex voto e devozione nel santuario Garganico: cronache di vita quotidiana” e ROSANNA BIANCO (Università di Bari) in “Il romanico in Capitanata, Santa Maria Maggiore e il Battistero di San Giovanni in Tumba a Monte Sant’Angelo”.

MICHAEL E LA CITTÀ DEI DUE SITI UNESCO | Fino a domenica 9, alle ore 18, le guide turistiche della Città ci porteranno alla scoperta dei percorsi turistici e culturali della Città dei due Siti UNESCO. Sabato 8, guidati da Lea Basta della Pro Loco di Monte Sant’Angelo, andremo alla scoperta del Santuario di San Michele Arcangelo con la partecipazione speciale della professoressa Immacolata Aulisa (Direttrice del Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari) che ci guiderà alla scoperta delle tracce dei Longobardi, alla base del riconoscimento UNESCO nel sito “I Longobardi in Italia” di cui il 25 giugno si celebrerà il decennale. 

Alle ore 16, invece, spazio al secondo dei laboratori didattici per ragazzi e famiglie, meTA_LAB, (promossi dalla Pro Loco nel MeTA): “Ti racconto una storia: dal mito alla leggenda dell’Arcangelo” (info e prenotazioni: 3408517339 - info@prolocomontesantangelo.it).

patrimONio - Un faro acceso sul patrimonio immateriale artistico e culturale | Alle ore 20, nella rassegna che celebra i patrimoni, la presentazione in anteprima di “Sacred Mount”, il nuovo album del musicista-camminatore Giovannangelo de Gennaro & Ensemble Calixtinus. “Il progetto SACRED MOUNT è un percorso fatto di musiche e parole che si snoda intorno alle sonorità di strumenti classici come il violoncello, la chitarra e il pianoforte al quale fanno da contrappunto emozionale strumenti medievali come la viella, il duduk armeno, l’oud, il bansuri e le percussioni orientali. Racconti musicali di viaggi esteriori ed interiori si dipanano con eleganza con ritmo meditativo e contemplativo. Un dialogo musicale tra l’antico e il contemporaneo, l’oriente e l’occidente di cui la Puglia è porta d’ingresso”. I brani del disco disegnano un ponte immaginario sull’Adriatico tra la montagne Sacre del Gargano, l’Athos e l’Ararat, tutti luoghi segnati da una spiritualità arcaica. L’Ensemble Calixtinus e Giovannangelo de Gennaro, voce solista e leader del gruppo, interpretano compositori/musicisti e viaggiatori come padre Komitas Vardapet, Georges Ivanovic Gurdjieff - de Hartmann, il santo taumaturgo Nectarios di Egina e alcuni tradizionali dell’Asia Minore. 

In scena: Giovannnangelo de Gennaro (voce, viella, organistrum), Nicola Nesta (chitarra, oud, saze, liuto medievale), Francesco Regina (voce), Giovanni Astorino (violoncello), Pippo D’Ambrosio (percussioni a cornice).

Tutti gli eventi si terranno in diretta streaming su www.facebook.com/ComuneMonteSantAngelo e sui canali social dei partner.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO: bit.ly/Michael2021

 

La quarta edizione del Festival è organizzata da:

Comune di Monte Sant’Angelo (Assessorato cultura e turismo | Presidenza Consiglio comunale) | Ente Parco Nazionale del Gargano | Santuario di San Michele Arcangelo | Centro Studi Micaelici e Garganici dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro | Associazione Italia Langobardorum

in collaborazione con: Comune di Avigliana (Torino) | Comune di Mont Saint-Michel (Francia) | Tavolo permanente sulla legalità (scuole, associazioni, parrocchie, enti e organizzazioni), Avviso Pubblico (Enti locali antimafia) | ARET (Agenzia Regionale del Turismo) Pugliapromozione | Teatro Pubblico Pugliese | Apulia Film Commission | Pro Loco | Associazione “I Borghi più belli di Italia” | Corriere del Mezzogiorno (Napoli-Matera-Bari) | MAD - Memorie Audiovisive della Daunia | Centro Studi Storico Archeologici del Gargano | Associazione Fisa Club | Centro Studi Romei | Ecogargano | Comitato Festa Patronale | Associazione Bantù | Associazione Monte Sant’Angelo Francigena | Associazione Insieme Per…

 

Il coordinatore del Festival | Pasquale GATTA (Staff del sindaco - comunicazione e promozione)

L’Assessore alla cultura, turismo, istruzione - Rosa PALOMBA | Il Presidente del Consiglio comunale - Giovanni VERGURA

Il Sindaco - Pierpaolo d’ARIENZO


Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy